Arcadia Anarchica


La storia

1987

Fondazione dell'Arcadia da parte dei Brujah Leon, Diego ed Estrella. Gerard Delacroix è l'allora Principe di Trento, avverso agli Anarchici. Per evitare che Delacroix li noti, all'inizio i Brujah tengono un basso profilo

1996

Alex Colombo diventa Principe di Trento. Alex supporta in maniera sotterranea Arcadia Anarchica, la quale si afferma "ufficialmente". L'Arcadia dà in più occasioni supporto militare ad Alex

1999

Alex Colombo parte per combattere il Sabbat ad Ancona. Lascia degli alleati a Trento per tenere il Dominio. Nessuno degli Anarchici segue Alex

2000

L'anziano Nosferatu Cagliostro attacca il Principato di Trento. Diversi dei suoi abitanti ne diventano sue pedine, inconsapevoli o meno. Cagliostro fa di tutto per prendere Trento, e parte del suo piano prevede reciderne i legami con Arcadia

2002

La Camarilla fa intervenire l'Arconte Romok e la sua coterie di guerra contro Cagliostro. Il Nosferatu viene ucciso, e l'Arconte ordina che venga fatta la stessa cosa con chiunque resti sul territorio trentino fino a suo nuovo ordine

2005

Verona diventa anarchica

2007

Trento viene nuovamente aperta alla presenza dei Vampiri da parte dell'Arconte. Nessuno dei tre contendenti che si palesano riesce a diventarne Principe, e piuttosto che continuare una lotta interna che sanno perdente, di comune accordo rinunciano alle pretese sul trono. Cominciano pressioni indirette per far spostare Trento sotto Haller, Principe di Bolzano

2008

Gli Anarchici di Verona chiedono aiuto ad Arcadia per difendersi dagli attacchi dell Camarilla. Negli scontri muoiono prima Diego e poi Leon, in un futile tentativo di resistenza.
Estrella diventa la guida di Arcadia.
Formalmente Arcadia si allea con il Principato di Trento, sotto la spinta di Estrella. In realtà, in cambio di un aiuto militare per evitare l'espansione di Bolzano, Arcadia colonizza Trento.
Alcuni Anarchici si fanno largo con la violenza nel capoluogo, stringendo un patto segreto di accettazione da parte dei suoi abitanti. Il piano funziona e l'espansionismo di Bolzano viene frenato

2009

Bolzano sposta parte dei suoi sudditi a Salorno, in vista della prossima invasione. Sfruttando la paura generata da questa mossa sui trentini, diventa Principe il Toreador Lorenzo Vallis.

2010

Lorenzo Vallis fugge da Trento dopo un agguato.
L'Ancilla Ventrue Amedeo Vescovi diventa Principe di Trento. Vescovi non tollera l'Arcadia ed impedisce alla propria Corte qualsiasi contatto loro.
Gli Anarchici che risiedono a Trento tornano ad Arcadia per evitare problemi col nuovo Principe.
Il Neonato Brujah Loki arriva ad Arcadia

2011

Loki istiga gli Anarchici ad attaccare Trento, con buoni risultati iniziali. Loki diventa leader di Arcadia.

2012

Estrella e chi la pensa come lei abbandonano Arcadia.
Arcadia passa sulla difensiva, subendo attacchi congiunti da Mantova e Trento. Loki, unico anarchico catturato vivo, viene giustiziato davanti alla Corte di Trento.
Trento annette Arco

2014

Scontri Anarchici tra gli umani di Casa Pound a Trento finiscono sui giornali. Si teme una resurgenza del movimento anche tra i Vampiri

2015

Il Campo nomadi di Trento viene distrutto in una notte dalle bande criminali, con clamore sui giornali.
Gli scontri Anarchici in città si intensificano, tanto che le vittime si contano a decine. Sono quasi tutti attivisti politici, ed i giornali si scatenano, fino ad attirare attenzioni non gradite.
Arrivo dell'Inquisizione in Trento.
Il Principe Vescovi dichiara il coprifuoco per evitare che la Masquerade venga scoperta dalla Chiesa

2016

Vescovi abdica forzatamente, diventa Principe Gabriele Baldovino, Ancilla Tremere e suo vecchio Siniscalco.
Baldovino riesce ad allontanare l'Inquisizione, revoca il coprifuoco e consolida il suo potere.
Cominciano scontri nella malavita locale, che portano a numerosi morti e volgono nuovamente l'attenzione dei giornali verso il Dominio

2017

La guerra tra bande in città peggiora, i giornali si scatenano. Si teme una nuova visita degli inquisitori.

2018

Fatti di cronaca cruenti e spesso inspiegabili filtrano sui giornali. All'esterno del Dominio si teme un'incapacità di Baldovino di controllare i propri sudditi ed i mass media